16 dicembre 2014

QISSA - RECENSIONE

Un film suggestivo sotto tanti aspetti, interpretazioni fantastiche e odore di capolavoro. Un’opera caratterizzata da un andamento emotivo fluttuante, in cui la cruda realtà e il soprannaturale si mescolano. E’ la storia di un'identità distrutta e quella di un'identità negata, un racconto velato di mistero in cui tutto gira intorno a una data: il 1947. 
Testo integrale - Caterina, 16.12.14

13 dicembre 2014

RIVER TO RIVER FLORENCE INDIAN FILM FESTIVAL 2014: I VINCITORI

Ieri sera presso il Cinema Odeon si è conclusa la 14ma edizione del River to River Florence Indian Film Festival. Vi segnaliamo i vincitori delle tre categorie in concorso.
Testo integrale - Caterina, 13.12.14 

09 dicembre 2014

IRRFAN KHAN OSPITE D'ONORE DEL RIVER TO RIVER

La nostra Caterina era presente a Firenze all'evento culminante dell'edizione 2014 del River to River Florence Indian Film Festival: l'incontro pubblico con Irrfan Khan. Ecco il suo resoconto.
Testo integrale - Caterina, 09.12.14

19 novembre 2014

VELLAIYILLA PATTATHARI - RECENSIONE

Come in molti film tamil, la storia, dopo un’introduzione psicologica ai personaggi, deve prendere una svolta, deve scattare una molla o un evento che cambierà per sempre sia la vita che le percezioni del protagonista. Una parete si erge tra il “prima” e il “dopo”, la parola responsabilità assume significati nuovi, si slega dall’ambito strettamente familiare per abbracciare un contesto molto più vasto.
Testo integrale - Caterina, 19.11.14

15 novembre 2014

BOLLYWOOD: LA MIA STORIA D'AMORE - VALENTINA

Kuch Kuch Hota Hai
La nostra lettrice Valentina racconta, nel testo che pubblichiamo, com'è nato il suo amore per il cinema indiano.
Testo integrale - 15.11.14

03 novembre 2014

JATT & JULIET - RECENSIONE

(La nostra Caterina non finisce mai di stupirci! Ecco il suo ultimo regalo: la prima recensione, per questo blog, di una pellicola in lingua punjabi).
Jatt & Juliet è un film rustico e spontaneo, girato con investimenti modesti, ma contraddistinto da una crescente ironia e capace di coinvolgere lo spettatore per tutta la sua durata, malgrado la semplicità e l’assenza di artifici o belletti. La pellicola ha funzionato benissimo nel mercato internazionale, battendo molti titoli hindi dal budget decisamente più alto. Il successo di questo film ha condotto alla produzione immediata di un sequel più sofisticato, Jatt & Juliet 2, distribuito nelle sale quest'anno, di un remake bengali, e forse anche di un nuovo progetto per la cinematografia hindi (si vocifera da parte di Akshay Kumar).
Testo integrale - Caterina, 03.11.14

22 ottobre 2014

HUMPTY SHARMA KI DULHANIA - RECENSIONE

Varun Dhawan è un ballerino energico e pare un buon tuttofare, non mi dispiace ma la sua presenza nello star system non cambia di certo le dinamiche dell’universo. Alia Bhatt in compenso ha la stoffa della diva, crede fermamente in quello che fa e a volte volere è potere. Alia, giovane Emraan Hashmi in gonnella (firmata), contando sul supporto dei familiari Bhatt (non certo rinomati per sfornare film politically correct), si  esprime e prende posizioni senza timori. Rappresenta quella figura moderna che le ragazze di oggi vorrebbero emulare, sia nei pregi che nei difetti, non senza destare un certo allarmismo nei genitori. La giovane attrice dopo il debutto ha scelto una sua linea guida, vuole essere l’immagine di una nuova generazione che scalpita e che “non ci sta”. 
Testo integrale - Caterina, 22.10.14

06 settembre 2014

COURT VINCE A VENEZIA

Court, primo lungometraggio diretto da Chaitanya Tamhane (classe 1987), vince il premio per il miglior film nella sezione Orizzonti alla 71ma edizione della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. La pellicola in lingua marathi, hindi, inglese e gujarati, si aggiudica anche il premio Luigi De Laurentiis per la migliore opera prima. Area del sito del festival dedicata a Court. Area del sito del festival dedicata ai premi. Intervista concessa da Chaitanya Tamhane a DearCinema pubblicata oggi. Recensione di Court di Hindustan Times. Recensioni in italiano di Court pubblicate da Indie-eye e da NonSoloCinema. Chaitanya Tamhane in precedenza aveva girato un documentario e un cortometraggio, Six Strands, visionabile qui. Tutto lo staff del blog è attualmente privo di sensi, ma non appena riacquisterà conoscenza si congratulerà con il giovane regista. Unico limite per il cinema indiano: il cielo.






22 maggio 2014

AISHWARYA RAI A CANNES - 22 MAGGIO 2014

Un festival all'insegna della moda italiana, quest'anno, per Aishwarya Rai. Tre su tre magnifici abiti da sera disegnati da stilisti italiani: dopo Roberto Cavalli, è ora la volta di Giorgio Armani. Stasera, in occasione della cena di gala organizzata da amfAR, Aishwarya, accompagnata dal marito Abhishek Bachchan, ha nuovamente incantato i fotografi (e deliziato i fan italiani) sfoggiando un altro scintillante capo. 
Testo integrale - Cinema Hindi, 22.05.14

21 maggio 2014

AISHWARYA RAI A CANNES - 21 MAGGIO 2014

Aishwarya Rai e il Made in Italy: un connubio vincente. In occasione della proiezione di The search, la diva indiana sfila sul tappeto rosso del Festival di Cannes indossando un altro magnifico capo firmato da Roberto Cavalli.
Testo integrale - 21.05.14

20 maggio 2014

AISHWARYA RAI A CANNES - 20 MAGGIO 2014

Eccola finalmente! Per il tredicesimo anno consecutivo la divina Aishwarya Rai sfila sul tappeto rosso del Festival di Cannes, in occasione della proiezione di Deux jours, une nuit. Ash indossa uno scintillante abito disegnato da Roberto Cavalli. Vi presentiamo alcune magnifiche foto ed alcuni video.
Testo integrale - Cinema Hindi, 20.05.14

17 maggio 2014

ASIHWARYA RAI A CANNES - 17 MAGGIO 2014

E' il sito di un periodico italiano, Amica, a pubblicare la prima fotografia che ritrae Aishwarya Rai a Cannes. E' stata scattata quest'oggi all'Hotel Martinez, prima di un incontro con la stampa. La diva indiana era attesa sul tappeto rosso del festival già ieri, ma uno sciopero del settore del trasporto aereo ha impedito ad Aishwarya di raggiungere in tempo Cannes.
Testo integrale - Cinema Hindi, 17.05.14

14 maggio 2014

CANNES 2014: LOCANDINA E TRAILER DI TITLI

Vi presentiamo la locandina e il trailer sottotitolato in inglese di Titli, di Kanu Behl, l'unico titolo indiano in concorso a Cannes nella sezione Un certain regard. Vi ricordiamo che Titli è prodotto da Dibakar Banerjee per conto di Yash Raj Films. Alla realizzazione di Titli ha partecipato anche la produttrice Guneet Monga (collaboratrice di Anurag Kashyap). Quanto al cast, Ranvir Shorey interpreta uno dei personaggi principali.

02 maggio 2014

IIFA AWARDS PER L'ANNO 2013: I VINCITORI

Il 26 aprile 2014 a Tampa (Florida), nel corso di una cerimonia presentata da Farhan Akhtar e da Shahid Kapoor, sono stati assegnati gli IIFA Awards per la produzione cinematografica del 2013. All'evento hanno partecipato anche John Travolta e Kevin Spacey.
Testo integrale - Cinema Hindi, 02.05.14