22 ottobre 2014

HUMPTY SHARMA KI DULHANIA - RECENSIONE

Varun Dhawan è un ballerino energico e pare un buon tuttofare, non mi dispiace ma la sua presenza nello star system non cambia di certo le dinamiche dell’universo. Alia Bhatt in compenso ha la stoffa della diva, crede fermamente in quello che fa e a volte volere è potere. Alia, giovane Emraan Hashmi in gonnella (firmata), contando sul supporto dei familiari Bhatt (non certo rinomati per sfornare film politically correct), si  esprime e prende posizioni senza timori. Rappresenta quella figura moderna che le ragazze di oggi vorrebbero emulare, sia nei pregi che nei difetti, non senza destare un certo allarmismo nei genitori. La giovane attrice dopo il debutto ha scelto una sua linea guida, vuole essere l’immagine di una nuova generazione che scalpita e che “non ci sta”. 
Testo integrale - Caterina, 22.10.14

06 settembre 2014

COURT VINCE A VENEZIA

Court, primo lungometraggio diretto da Chaitanya Tamhane (classe 1987), vince il premio per il miglior film nella sezione Orizzonti alla 71ma edizione della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. La pellicola in lingua marathi, hindi, inglese e gujarati, si aggiudica anche il premio Luigi De Laurentiis per la migliore opera prima. Area del sito del festival dedicata a Court. Area del sito del festival dedicata ai premi. Intervista concessa da Chaitanya Tamhane a DearCinema pubblicata oggi. Recensione di Court di Hindustan Times. Recensioni in italiano di Court pubblicate da Indie-eye e da NonSoloCinema. Chaitanya Tamhane in precedenza aveva girato un documentario e un cortometraggio, Six Strands, visionabile qui. Tutto lo staff del blog è attualmente privo di sensi, ma non appena riacquisterà conoscenza si congratulerà con il giovane regista. Unico limite per il cinema indiano: il cielo.






22 maggio 2014

AISHWARYA RAI A CANNES - 22 MAGGIO 2014

Un festival all'insegna della moda italiana, quest'anno, per Aishwarya Rai. Tre su tre magnifici abiti da sera disegnati da stilisti italiani: dopo Roberto Cavalli, è ora la volta di Giorgio Armani. Stasera, in occasione della cena di gala organizzata da amfAR, Aishwarya, accompagnata dal marito Abhishek Bachchan, ha nuovamente incantato i fotografi (e deliziato i fan italiani) sfoggiando un altro scintillante capo. 
Testo integrale - Cinema Hindi, 22.05.14

21 maggio 2014

AISHWARYA RAI A CANNES - 21 MAGGIO 2014

Aishwarya Rai e il Made in Italy: un connubio vincente. In occasione della proiezione di The search, la diva indiana sfila sul tappeto rosso del Festival di Cannes indossando un altro magnifico capo firmato da Roberto Cavalli.
Testo integrale - 21.05.14

20 maggio 2014

AISHWARYA RAI A CANNES - 20 MAGGIO 2014

Eccola finalmente! Per il tredicesimo anno consecutivo la divina Aishwarya Rai sfila sul tappeto rosso del Festival di Cannes, in occasione della proiezione di Deux jours, une nuit. Ash indossa uno scintillante abito disegnato da Roberto Cavalli. Vi presentiamo alcune magnifiche foto ed alcuni video.
Testo integrale - Cinema Hindi, 20.05.14

17 maggio 2014

ASIHWARYA RAI A CANNES - 17 MAGGIO 2014

E' il sito di un periodico italiano, Amica, a pubblicare la prima fotografia che ritrae Aishwarya Rai a Cannes. E' stata scattata quest'oggi all'Hotel Martinez, prima di un incontro con la stampa. La diva indiana era attesa sul tappeto rosso del festival già ieri, ma uno sciopero del settore del trasporto aereo ha impedito ad Aishwarya di raggiungere in tempo Cannes.
Testo integrale - Cinema Hindi, 17.05.14

14 maggio 2014

CANNES 2014: LOCANDINA E TRAILER DI TITLI

Vi presentiamo la locandina e il trailer sottotitolato in inglese di Titli, di Kanu Behl, l'unico titolo indiano in concorso a Cannes nella sezione Un certain regard. Vi ricordiamo che Titli è prodotto da Dibakar Banerjee per conto di Yash Raj Films. Alla realizzazione di Titli ha partecipato anche la produttrice Guneet Monga (collaboratrice di Anurag Kashyap). Quanto al cast, Ranvir Shorey interpreta uno dei personaggi principali.

02 maggio 2014

IIFA AWARDS PER L'ANNO 2013: I VINCITORI

Il 26 aprile 2014 a Tampa (Florida), nel corso di una cerimonia presentata da Farhan Akhtar e da Shahid Kapoor, sono stati assegnati gli IIFA Awards per la produzione cinematografica del 2013. All'evento hanno partecipato anche John Travolta e Kevin Spacey.
Testo integrale - Cinema Hindi, 02.05.14

29 aprile 2014

HIGHWAY - RECENSIONE

La strada senza destinazione che i personaggi percorrono è un tragitto che guida lentamente verso la riconciliazione con se stessi. Il regista crea una situazione falsa al fine di mostrare qualcosa di vero, una narrativa a più strati. Se ad un primo livello c’è il gioco degli opposti, lo strato successivo è lo scontro tra il dentro e il fuori. Luoghi chiusi ed emozioni chiuse, spazi aperti e grida che vengono da dentro. Non c’è amore, non c’è fisicità, l’incontro tra i personaggi si basa sulla condivisione. Si capovolgono i concetti di paura, pericolo e brutalità. Dove si nascondono veramente questi tre elementi? Qual è il punto di partenza della fuga?
Testo integrale - Caterina, 29.04.14

22 aprile 2014

RANI MUKHERJEE E ADITYA CHOPRA SPOSI IN ITALIA

La notizia, che pareva un tardivo pesce d'aprile, è ormai confermata da tutte le principali testate giornalistiche indiane. Dopo anni di smentite circa la loro relazione, Rani e Aditya si sono finalmente sposati ieri con una cerimonia per pochi intimi tenuta segreta fino a questa mattina. Incontenibile il desiderio di conoscere la location italiana prescelta dalla coppia, indicata al momento solo come una "tranquilla località di campagna". Non è trapelato altro e la curiosità cresce, soprattutto fra i fans italiani.
Testo integrale - Caterina, 22.04.14

21 aprile 2014

TOTAL SIYAPAA - RECENSIONE

Total Siyapaa è una commedia pulita ambientata nell’arco di una sola notte, un film/teatro breve ma ritmato, del quale non scarterei nemmeno un secondo. La storia è guidata da una serie di disavventure che le coppie miste prima o poi si ritrovano ad affrontare. Il film è ben saldo al terreno grazie alle interpretazioni di un cast da applaudire fino a fratturarsi le mani, la cui regina incontrastata è Kirron Kher (favolosa e inimitabile!) accanto al suo compagno di scena, e di vita, Anupam Kher (un puro spasso, che altro dire).  Ali Zafar è una presenza alternativa a Bollywood, il ragazzo merita davvero, la sua personalità è accattivante e stuzzica più di un aperitivo, per farmi felice dovrebbe girare come minimo un film al giorno. 
Testo integrale - Caterina, 21.04.14

FESTIVAL DI CANNES 2014

La 67ma edizione del Festival di Cannes si svolgerà dal 14 al 25 maggio 2014. Magnifico il poster ufficiale di quest'anno dedicato a Marcello Mastroianni in un fotogramma tratto da 8 1/2. Per quanto riguarda il cinema indiano, ad oggi l'unico titolo in concorso è Titli, di Kanu Behl, nella sezione Un certain regard. Kanu Behl è uno stretto collaboratore di Dibakar Banerjee, con il quale ha lavorato in Oye Lucky! Lucky Oye! e in Love Sex Aur Dhokha. Titli è prodotto da Dibakar Banerjee per conto di Yash Raj Films (avete letto bene). Alla realizzazione di Titli ha partecipato anche la produttrice Guneet Monga (collaboratrice di Anurag Kashyap). Quanto al cast, Ranvir Shorey interpreta uno dei personaggi principali.
Testo integrale - Cinema Hindi, 21.04.14

20 aprile 2014

NATIONAL FILM AWARDS PER L'ANNO 2013: I VINCITORI

Qualche giorno fa sono stati annunciati i vincitori dei prestigiosi National Film Awards per l'anno 2013. Grandioso bottino per la cinematografia in lingua hindi -  che replica l'analogo successo della scorsa edizione -, in particolare per la produzione indipendente, che non solo conquista tutti i premi maggiori (miglior film, miglior regia, miglior attore protagonista, miglior attrice protagonista), ma si aggiudica anche un nutrito nugolo di quelli minori, confermandosi dunque la prima industria cinematografica indiana. Grande assente: The lunchbox (forse a seguito della polemica per la mancata selezione a rappresentare l'India agli Oscar?).
Testo integrale - Cinema Hindi, 20.04.14

19 aprile 2014

HASEE TOH PHASEE - RECENSIONE

Un inizio prevedibile e un finale classicissimo. E’ tutto quello che c’è nel mezzo a fare la differenza.  I due protagonisti sono un abbinamento un po’ bizzarro ma in linea con l’evoluzione della storia. Una piacevole confusione tra colorate canzoni, baraonde familiari, alcune scene simpatiche e altre molto intense ed emozionanti (affidate soprattutto alla protagonista femminile, una vera a propria Leader). Potrà non essere un film perfetto ma sicuramente vale il tempo e il denaro spesi per guardarlo.
Testo integrale - Caterina, 19.04.14

31 marzo 2014

FILM TAMIL 2013 CONSIGLIATI DA CATERINA

Caterina oggi ci propone una succosa selezione dei migliori film in lingua tamil distribuiti nel 2013.
Testo integrale - Caterina, 31.03.14

18 marzo 2014

FILM MALAYALAM 2013 CONSIGLIATI DA CATERINA

Il 2013 nella cinematografia in lingua malayalam è stato un anno ricco di sorprese e ottime pellicole. Film di nicchia trasformati in successi commerciali da un prorompente passaparola, e una schiera di registi debuttanti pronti a dimostrare il proprio talento.
Testo integrale - Caterina, 18.03.14

28 febbraio 2014

LUCIA - RECENSIONE

(Un applauso per Caterina che pubblica la prima recensione di una pellicola in lingua kannada nella storia del nostro blog!)
Il film pare il frutto di una lunga notte agitata, un sogno che vorrebbe dirci tutto, oppure niente, che piuttosto che spiegare ci mostra un codice disordinato di immagini, lasciando a noi il compito di interpretarle una volta svegli. Come tutti i sogni, a suo modo si burla di noi e ci fa vedere solo ciò che vuole, forse perchè la nostra mancanza di fantasia nella vita quotidiana è proprio fastidiosa e ogni tanto qualche richiamo ce lo meritiamo.
Testo integrale - Caterina, 28.02.14

22 febbraio 2014

FILM 2013 CONSIGLIATI DA CATERINA

Bella la classifica stilata dalla nostra Caterina: film di intrattenimento, opere che sfiorano il cinema d'autore e titoli inattesi. Insomma: ce n'è per tutti i gusti!
Testo integrale - Caterina, 21.02.14

19 febbraio 2014

RICORDI E SCENE MEMORABILI: DAL 2010 AL 2013

[Centenary of Indian Cinema] Eccoci all'ultima puntata: pronti per un nuovo emozionante album di ricordi? Brava Caterina!
#IndianCinema100
Testo integrale - Caterina, 19.02.14

11 febbraio 2014

RICORDI E SCENE MEMORABILI: DAL 2006 AL 2009

[Centenary of Indian Cinema] Caterina non sa cos'ha rischiato a pubblicare la foto qui a sinistra...
#IndianCinema100
Testo integrale - Caterina, 11.02.14

06 febbraio 2014

RICORDI E SCENE MEMORABILI: DAL 2000 AL 2005

[Centenary of Indian Cinema] Va bene va bene: lo sappiamo che il 2013 si è concluso. Ma per noi le celebrazioni del centenario del cinema più bello del mondo continuano ad oltranza, contenti?
#IndianCinema100
Testo integrale - Caterina, 06.02.14

16 dicembre 2013

ORISSA - RECENSIONE

La storia è drammatica ma raccontata in modo da rendere la visione un’esperienza non sconvolgente, quanto piuttosto sensoriale. La fotografia crea una gradevole patina vintage che al film dona molto e ne esalta i contenuti, già di per sè appaganti. Titoli come Orissa sono la prova che il cinema malayali offre ogni anno ottimi spunti narrativi. Ma non solo: si sta prestando sempre maggiore attenzione alla forma estetica, allo stile e alla confezione globale delle pellicole.
Testo integrale - Caterina, 16.12.13

12 dicembre 2013

RICORDI E SCENE MEMORABILI: GLI ANNI NOVANTA

[Centenary of Indian Cinema] Adesso sì che la cavalcata si fa intrigante. Brava Caterina! Moriamo dalla voglia di leggere le prossime puntate...
#IndianCinema100
Testo integrale - Caterina, 12.12.13

10 dicembre 2013

MIRCHI - RECENSIONE

Mirchi è potenzialmente nato per piacere. Oltre che belle canzoni orecchiabili e deliranti video (da segnalare “Yahoon Yahoon” girato in Versilia e in diverse città toscane come Certaldo, Siena, Lucca e San Gimignano), il film propone qualche giusta riflessione sociale mescolata qua e là dentro una storia romantica e graziosa. Spunti interessanti (ai quali ho applaudito) sono ben integrati in una confezione classica, apparentemente innocua e in linea con la tradizione. Tutto è perfettamente somministrabile, non urta la sensibilità di nessuno, ma anche abbastanza forte da suggerire all’orecchio qualcosa.
Testo integrale - Caterina, 10.12.13